A scuola con Biblioteche OFF!

In questa settimana di rientro per tutti abbiamo deciso di optare per dei consigli di lettura a tema. Scolastico, ovviamente. Attraverso un percorso che va dalla primaria fino all’università, ecco il nostro sguardo sul mondo della scuola.

Buona lettura e buon anno scolastico a tutti!

MATILDE DI ROALD DAHL

(SALANI EDITORE, TRADUZIONE DI FRANCESCA LAZZARO E LORENZO MANZI)

matilde

Frizzante, tenera  e soprattutto divertente. Sono questi i tratti che caratterizzano “Matilde” di Roald Dahl, uno degli scrittori per ragazzi più famoso al mondo. Matilde è una bambina dotata di particolari poteri che la rendono capace di spostare gli oggetti con la forza del pensiero. Saranno proprio queste sue doti che l’aiuteranno nei difficili momenti della sua vita, che si districa tra una famiglia poco presente e una preside autoritaria. Numerosi sono i momenti grigi dell’anno scolastico, ma un libro come questo riesce a colorare le giornate piene di esercizi e temi. Di facile lettura e soprattutto piacevole, Matilde è un libro che piace a grandi e piccini. Una storia senza tempo che sicuramente verrà sempre apprezzata per la sua semplicità e scorrevolezza.

LETTORI SI CRESCE DI GIUSI MARCHETTA

(EINAUDI)

lettorisicresce

A settembre ricomincia la scuola e con lei, per molti studenti, la famigerata ora di narrativa. Ci siamo passati tutti: alla svogliatissima – e soporifera – lettura ad alta voce, seguivano inevitabilmente il riassunto della trama, l’analisi del testo, la scheda di fine lettura e dulcis in fundo… le immancabili riflessioni personali. Uno strazio, insomma! Di quanto la lettura possa essere un’attività noiosa e, per molti versi, avvilente ne prende atto Giusi Marchetta: in Lettori si cresce, offrendoci la sua esperienza di insegnante, l’autrice disarticola i clichè e i luoghi comuni che ruotano intorno a libri e lettori per comprendere le cause più profonde di tanta riluttanza alla lettura. Un saggio pieno di spunti di riflessione adatto più che mai a genitori, insegnanti e a quanti credono che la lettura sia “una possibilità in più di farci toccare dalla bellezza e dalla vita”.

DIARIO DI SCUOLA DI DANIEL PENNAC

(FELTRINELLI, TRADUZIONE DI YASMINA MELAOUAH)

instapennac

La favola di un somaro divenuto professore. È la storia di Daniel Pennac, ex insegnante e romanziere francese salvato da professori appassionati e capaci che hanno fatto di lui un ex somaro. In Diario di scuola l’autore ripercorre la sua carriera di studente e poi di professore di scuola media e di liceo fornendo una serie di spunti interessanti e utili, non solo per i suoi colleghi insegnanti. Ci sentiamo, infatti, di consigliare la lettura anche a studenti e genitori! Se poi non siete protagonisti e comprimari del mondo della scuola, ma vi piace il cinema, potete leggerlo per scoprire qualche nuovo titolo. Infatti Pennac consiglia diversi film. Ovviamente in tema.

LA BANDA DEI BROCCHI DI JONATHAN COE

(FELTRINELLI, TRADUZIONE DI ROBERTO SERRAI)

Sullo sfondo di un’Inghilterra nel pieno fermento degli anni 70, quattro ragazzi, così amici da formare il “Rotters’ Club”, ovvero la “banda dei brocchi”, gli sfigati di turno, trascorrono gli anni della loro adolescenza in un prestigioso liceo privato di Birmingham alle prese con i primi amori (spesso non corrisposti), la passione per la musica, i sogni, ma anche gli scherzi dei compagni più prepotenti e, purtroppo, le prime ingiustizie. Attraverso le vicende personali dei quattro studenti, Coe descrive magistralmente il periodo cruciale vissuto dalla Nazione: le dure lotte sindacali della classe operaia, spesso represse con violenza dalla polizia, i tragici attentati dell’IRA, le sottili forme di razzismo che pervadono la società, ma anche la musica rock e soprattutto l’avvento dirompente del punk. Un libro per avvicinarsi all’età adulta, da leggere canticchiando le note di “God Save The… Queen” (dei Sex Pistols, ovviamente)!

DIARIO DI UNA DOTTORANDA DI THIPAINE RIVIÈRE

(EDIZIONI CLICHY, TRADUZIONE DI LEONARDO TAIUTI)

Che siate dottorandi o meno, che abbiate mai dovuto compilare una tesi oppure no, vi sarà impossibile non empatizzare con la povera Jeanne, la protagonista di questa divertentissima graphic novel: un giorno, fra lo scetticismo di famiglia, amici e fidanzato, decide di lasciare il suo lavoro da insegnate per seguire le sue aspirazioni accademiche con un dottorato in filosofia. È l’inizio di una vita nuova fatta di pile di libri, notti insonni e tutte le isteriche dinamiche che ogni studente con una dead-line da rispettare conosce fin troppo bene (discese nell’abisso dello sconforto seguite da picchi di entusiasmo vi dice niente?). Ma lo sguardo dell’autrice, che ha vissuto l’esperienza del dottorato sulla sua pelle, è talmente ironico ed irriverente che la lettura di questo libro è una risata continua. Riuscirà la nostra Jeanne a completare il suo dottorato in “tre anni, giorno più, giorno meno?”

Per ora vi basti sapere che Thipaine Rivière, dopo il suo dottorato in letteratura, ha aperto un blog illustrato a tema ed ha deciso di dedicarsi al fumetto.

Annunci

5 pensieri su “A scuola con Biblioteche OFF!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...