#Lottomarzo dei libri

Celebriamo questo otto marzo attraverso il mezzo nel quale crediamo più di tutti: la diffusione della cultura e della lettura come strumenti per la crescita e l’emancipazione delle donne come degli uomini. Per l’occasione vi presentiamo la nostra selezione di raccolte di ritratti femminili, ai quali ispirarsi e fare riferimento non solo un giorno all’anno.

STORIE DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI DI ELENA FAVILLI E FRANCESCA CAVALLO

(MONDADORI, TRADUZIONE DI LOREDANA BALDINUCCI )

bambine.jpg

Credits: Elena Favilli

“Alle bambine ribelli di tutto il mondo: sognate più in grande, puntate più in alto. Lottate con più energia. E, nel dubbio, ricordate: avete ragione voi”: con questa dedica si apre questo libro illustrato di recentissima uscita in Italia e dichiaratamente pensato per offrire alle bambine dei modelli femminili positivi che le aiutino a crescere senza stereotipi di genere. Le cento favole del libro hanno come protagoniste altrettante «donne straordinarie del passato e del presente» come Rita Levi Montalcini, Serena Williams, Frida Kahlo… Donne che si sono distinte nel loro campo ed hanno fatto la storia solo grazie all’intensità del loro impegno ed alla forza dei propri ideali. Ogni favola è accompagnata dal ritratto della protagonista, e le illustrazioni sono state realizzate da sessanta artiste provenienti da tutto il mondo.

UNA DONNA DI SIBILLA ALERAMO

(FELTRINELLI)

aleramo-900

Scrittrice, poetessa, femminista, impegnata nel progetto di alfabetizzazione “Scuole dell’Agro Romano”, la piemontese Sibilla Aleramo (pseudonimo di Rina Faccio) non è tra le intellettuali più lette oggi. Ma a inizio Novecento il suo romanzo autobiografico “Una donna” ha avuto un grandissimo successo. In questa sua prima opera troverete la giovane Lina, vittima di uno stupro, costretta a un matrimonio riparatore con l’uomo che l’ha violentata. Moglie e madre, la protagonista non avrà una vita facile. Come reagirà? Secondo noi, con grande coraggio.

ANARCHICHE. DONNE RIBELLI DEL NOVECENTO DI LORENZO PEZZICA

(SHAKE EDIZIONI)

IMG-blog lottomarzo

Donne anarchiche, sostenitrici di ideali di giustizia sociale e libertà individuale, ce ne sono sempre state. Nonostante ciò, ancora oggi queste figure colte, aristocratiche o operaie, editrici, poetesse, giornaliste, militanti, sono poco conosciute o per lo più dimenticate dai libri di storia “ufficiali”. Il libro di Pezzica, storico e archivista milanese, riempie questo vuoto raccontando la vita appassionante e scandalosa di quindici donne ribelli del secolo scorso, capaci di uno sguardo davvero anticonformista per il loro tempo. Ora più che mai è il caso di seguire il loro esempio, scendere in piazza e cantare a gran voce le parole di una nota canzone: “La bella che è addormentata,/ lalalà, lalalà, lalalà,/ ha un nome che fa paura,/ libertà libertà libertà”.

DONNE DI ANDREA CAMILLERI

(RIZZOLI)

CAMILLERI

Sono trentanove le donne a cui Camilleri rende omaggio in questa deliziosa raccolta. Trentanove figure femminili, personaggi della mitologia classica o protagoniste dei grandi romanzi, ma anche tante donne realmente esistite e che hanno fatto parte della vita dello scrittore, sono in questa antologia magistralmente descritte nei loro tratti più peculiari. I ritratti di grandi donne del passato, quali Giovanna d’Arco, l’imperatrice Teodora, Elena di Troia, Beatrice Portinari si alternano a quelli di donne comuni, ma non meno fiere e coraggiose, primo fra tutti quello di Elvira Capizzi in Fragapane, l’amata nonna materna «colei che – dice Camilleri – ha saputo aprire la mia fantasia e a lungo m’ha aiutato ad esercitarla». Quello filtrato dallo sguardo dell’autore è dunque un universo femminile costellato da figure diversissime, ma ognuna, a suo modo, straordinaria e indimenticabile. «Angelica, Carmen, Helga, Inés, Nora, Xenia… Le ho amate tutte, per un’ora o per sempre. Alcune con grazia, altre con irruenza, altre ancora le ho solo immaginate. Senza di loro, non sarei stato io».

Se ti sono piaciuti i nostri consigli leggi anche:

Cinque libri da portarsi a letto

Per il giorno di San Valentino avremmo potuto consigliare i classici della letteratura con i testi delle storie d’amore più belle. Ma questa volta abbiamo voluto  cambiare genere.

Molti sono i libri che ci rimangono nel cuore, quali vi portereste “a letto”?

Biblioteche OFF ha selezionato per voi una lista di libri indimenticabili dai tratti per lo più sensuali e coivolgenti. Continua a leggere

Biblioroscopo OFF

In questo freddo gennaio non possono mancare i consigli di lettura di Biblioteche OFF, questa volta in stile oroscopo.

Per iniziare il 2017 col sorriso e con un buon libro tra le mani vi vorremmo consigliare alcune letture in base alle caratteristiche del vostro segno zodiacale. Pronti?

ariete

ARIETE – Leadership innata e vitalità prorompente: queste sono alcune caratteristiche dei nati del segno ai quali sarà congeniale la lettura diL’autunno del patriarcadi Gabriel Garcia Marquez (Mondadori). Un’isola caraibica, la figura mitologica  di un dittatore  che ha sempre esercitato in maniera errata il suo “potere”. Un monito ad esercitare con consapevolezza il vostro carisma di leader.

toro

TORO – Per i riflessivi e romantici Toro consigliamo l’ultimo libro di Paola Mastrocola L’amore prima di noi (Einaudi), un libro che racconta le grandi storie d’amore dell’antichità rievocando i classici della mitologia. Continua a leggere

Consigli di lettura #novembre2016

Avete esaurito le idee per le prossime letture? La vostra pila di libri sul comodino si è ridotta a tal punto che ormai l’unica cosa che potete fare prima di addormentarvi è contare i ragni sul soffitto? Nessun problema! Anche questo mese tornano i consigli firmati Biblioteche Off: tra recenti uscite e classici della letteratura mondiale troverete sicuramente il libro che vi farà compagnia in questo novembre o nei prossimi mesi.

Continua a leggere

L’altra America di Bob Dylan

Post di Luca Motto

Il premio Nobel per la letteratura 2016 è stato assegnato a Bob Dylan dal Comitato di Stoccolma con la seguente motivazione: «Ha creato una nuova poetica espressiva all’interno della grande tradizione canora americana».

dylan-1

Credits : Sony EMG Music Entertainment

Nessuna dichiarazione da parte sua è seguita. Sarà presente alla cerimonia di premiazione il 10 dicembre prossimo, oppure farà come Continua a leggere

Consigli di lettura #ottobre2016

Ottobre, mese di ritorni e di novità per noi di Biblioteche Off Torino.

Siamo tornati, insieme alle Biblioteche Civiche Torinesi, a Portici di Carta. La manifestazione, arrivata alla decima edizione, che quest’anno ci ha ospitato nel salotto di Torino ovvero Piazza San Carlo.
Per quanto riguarda il blog invece, dopo settembre, interamente dedicato alla scuola, torniamo con consigli di lettura per tutti i gusti. Qui però trovate una novità, che in un certo senso è anche un ritorno in quanto è già parte della squadra di Biblioteche Off: diamo il nostro benvenuto sul blog a Luca!

Continua a leggere

E-book o libri cartacei? Tradizione e modernità a confronto

Di Gabriella Gozzo

Negli ultimi anni stiamo assistendo ad  una vera e propria rivoluzione digitale, che inevitabilmente abbraccia anche il mondo dei libri.

Sempre più spesso, in giro per le librerie e sui siti internet, troviamo la possibilità di avere a che fare non solo con i libri cartacei di cui possiamo sfogliare la copertina o inebriarci del profumo di nuovo con la piacevole sensazione di poter avere un libro tra le nostre mani, ma ci viene offerta la possibilità di poter acquistare i libri in e-book. Continua a leggere

A FACE for a BOOK

Post di Alessia Verduci

Quanti modi ci sono per conoscere un libro? C’è il passaparola, la lettura di una recensione e poi c’è “a FACE for a BOOK”, il progetto nato poco dopo l’apertura della nostra pagina facebook. Non siamo certo stati i primi ad avere l’idea di nascondere il viso a favore del libro da consigliare, e non saremo neanche gli ultimi. Ma vorremmo parlarvi della nostra formula.

Partecipare al nostro album è molto semplice: basta scegliere il proprio libro preferito o un libro che vorreste consigliare (eh lo sappiamo, per molti di voi eleggerne uno solo sarà dura). A questo punto prendete il testo in questione e preparatevi a scattare una foto. Che sia un selfie o una foto scattata da un amico poco importa. La cosa più importante è che per un attimo decidiate di nascondere il volto per dare spazio al libro. Allora, fatto? Tranquilli, anche il passaggio successivo non è complicato. Si tratta solo di scegliere se affidarsi alle parole dell’autore o essere un po’ creativi. Scegliete una citazione dal vostro libro del cuore oppure spiegate brevemente perché lo avete amato o perché lo consigliate. A questo punto non vi resta che inviarci la foto con la citazione o con la vostra motivazione!

L’album comprende anche Continua a leggere